Certificato Obbligazionario Ente Privato in USD

Di seguito l’avviso per l’asta relativa alla collocazione di certificati obbligazionari, Privati, in valuta statunitense, scadenza 10 anni.

Classificazione AA DOM secondo Fitch Rep. Dom.

Titolo Non esente dal 10% sui guadagni.

Periodicità di liquidazione cedole: trimestrale.

L’ultima emissione risalente a qualche mese fa avvenne con un tasso di interesse annuale del 6.25%.

Discesa dei tassi

Oltre all'abbassamento avvenuto dello 0,5% del tasso di sconto da parte del banco centrale.
In questi giorni assistiamo alla discesa dei tassi di alcuni titoli governativi, per esempio un titolo con scadenza 2032 che fino a qualche giorno fa dava circa 11.15% oggi viene venduto tra 10.10 e 10,30 % questo perché vista la grande richiesta ne é aumentato il prezzo.

LEGGE SULL’ANTIRICICLAGGIO IN REPUBBLICA DOMINICANA

Mentre rimane stabile la situazione relativa ai tassi di interesse, in attesa di scoprire durante la prima settimana di Giugno quali tassi di interesse avranno le nuove emissioni, la Repubblica Dominicana fa un altro passo avanti in tema di civilita e regolamentazioni, che poi le leggi vengano davvero applicate lo scopriremo solo vivendo, ma fa comunque bene sapere a chi viene qui per trasferirsi e/o per investire quali sono le regole in materia di immigrazione e nel caso odierno: di maneggio del denaro contante.

La nostra esperienza dice che poche volte le leggi vengono applicate in questo paese, ma che se poi capita di imbatterci in chi le vuole applicare, o peggio farsi dei nemici in loco che conoscono i nostri eventuali punti deboli in materia di legalita, le leggi vengano applicate e senza alcuna pieta’

Se si vuole giocare la roulette russa infischiandosi delle regole di un paese in cui siamo ospiti……. chi lo vuole e’ libero di farlo, noi ci atteniamo pedissequamente a quelle che sono le regole del paese ospitante.

http://noticiassin.com/2017/05/senado-aprueba-proyecto-de-ley-contra-lavado-de-activos-y-financiamiento-del-terrorismo/

http://www.elcaribe.com.do/2017/05/24/apuraran-estudios-ley-lavado

 

A chi non piacciono le lunghe scadenze e vuole la sicurezza del Titolo di Stato, liquidità ed un buon rendimento

Alcuni Puestos de Bolsas offrono prodotti a breve termine:

Con questi prodotti il cliente definisce la durata dell’investimento a partire da 7 gg fino a 360 gg ed ottiene buoni rendimenti.

Sono prodotti disegnati con titoli emessi dal Governo.

Con questi prodotti il Puesto de Bolsa trasferisce la proprietà dei suoi titoli al cliente con l’impegno contrattuale di Ri-Acquisto alla data prescelta tra tipicamente i seguenti scaglioni: 7, 15, 30, 45, 60, 120, 180, 270, 360 gg.

Alla scadenza il cliente riceve indietro interesse e capitale.

Cevaldom come sempre ne fa da Ente Custodia, inoltre NON vengono tassati gli utili al 10% annuo.

Sono anche multimoneta, ossia il cliente può investire in pesos o dollari.

A titolo di esempio, in questo momento, scegliendo una scadenza di 30 gg si ottiene in pesos un 9% annuo ed in dollari un 3% e quindi viene restituito dopo un mese sia il capitale che l’interesse annuo maturato sui 30 gg.

Invece per 360 gg e per i dollari si supera il 4%

 

Certificato Obbligazionario NON governativo in USD tasso 6,25% annuale

Es un placer para nosotros informarle sobre la nueva emisión a realizarse de Bonos Corporativos Garantizados de la empresa Dominican Power Partners (DPP). Le enviamos a continuación el Aviso de Colocación Primaria válido para la undécima hasta la vigésima emisión. El valor de cada emisión es de US $5MM con vencimiento a diez (10) años a partir de la fecha de emisión con tasa de interés de 6.25% fija anual, pagaderos trimestrales. 

Dominican Power Partners tiene calificación de AA de acuerdo a la agencia calificadora de riesgo Feller-Rate y está calificada AA (dom) por Fitch República Dominicana. 

 

A continuación los detalles de la emisión: 

 Monto del Programa de Emisiones

US $300,000,000

 Monto por cada Emisión

US $5,000,000

 Tasa de Interés 

6.25% fija anual

 Periodicidad de Pago 

Trimestral

 Vencimiento de los Valores

31 de marzo del 2027

 Fecha de emisión e inicio de Recepción

31 de marzo del 2017

 Finalización del Periodo de Colocación 

21 de abril del 2017

 Público al que se dirige la Emisión 

* En el mercado primario: 

   Inversionistas Institucionales

* En el mercado secundario:

   Público en General  

Un residente in Italia cosa deve al fisco se effettua un investimento in RD ? II^ Puntata

Abbiamo chiesto in patria, in I-Taglia, aiuto ad alcuni commercialisti ed anche a chi ci segue sul blog, pregando di interpellare degli esperti in materia, per farci sapere:  un residente in Italia cosa deve al fisco se investe all’estero? Naturalmente fornendoci informazioni vere ed attendibili.

Noi il nostro lavoro lo facciamo qui in RD e ci assumiamo le responsabilità delle informazioni relative ad un sistema che conosciamo, ma dall’I-taglia siamo lontani e non siamo fiscalisti, non ci competono queste informazioni, ma ci piace dare comunque un servizio.

L’unica risposta degna di nota quindi di pubblicazione che abbiamo ricevuto da una avvenente signorina, @Michela è stata la seguente:

Leggasi il testo del comunicato allegato:

 

 

Detta informazione non differisce di una virgola rispetto alle informazioni gia in nostro possesso e di cui abbiamo gia parlato sul blog, in sintesi: imposta del 2 per mille sul valore nominale.

Abbiamo quindi risposto che l’IVAFE già la conoscevamo e che volevamo sapere se c’era dell’altro da pagare, ossia se gli interessi prodotti dai titoli su cui già grava l’IVAFE, sono soggetti ad imposizione, il professionista ha risposto che lo studio commercialista: “si deve attenere solo a questo scritto da parte dell’agenzia delle entrate e che quindi non risulta altro da pagare oltre alla IVAFE”.

Noi ripetiamo, se qualcuno ha altre notizie, CERTE, fa un favore a tutti gli Italiani che non avendo una residenza all’estero vogliono investire in qualsiasi parte del mondo, non solo in RD.

 

Nota: un nostro vecchio amico, nell’anno 2015, per fugare ogni dubbio, è andato di persona con il suo commercialista presso l’agenzia delle entrate ed ha compilato il modello unico dentro gli uffici del fisco ed ha effettivamente versato solo IVAFE, con conteggio relativo al valore nominale, con codice paese che identifica la RD =  “063” ed è stato applicato un cambio valuta preso dalla tabella cambi valute dell’agenzia delle entrate visto che l’imposta è stata ovviamente tradotta e pagata in euro. Abbiamo la copia del suo modello unico che per ovvi motivi non pubblicheremo.

 

Un residente in Italia cosa deve al fisco se effettua un investimento in RD ?

Oggi, anche grazie ad un prezioso commento ricevuto dall’amico @Pietro, abbiamo dato una spinta alla ricerca di informazioni che stavamo cercando e che ci erano state chieste ormai da tempo dall’amico @Esteban che vive in Spagna ma ha la residenza in Italia ed ha investito da qualche anno in RD.

Un residente in Italia cosa deve al fisco se effettua un investimento in RD ?

A noi, quando eravamo residenti in Italia risultava solo l’IVAFE cioè il 2 per mille sul valore nominale (non il  valore transato) e basta. Detta IVAFE va pagata anche solo sul semplice fatto di avere un conto bancario in RD, apro e chiudo una parentesi, l’Ivafe sul conto sarebbe da pagare solo se si supera un certo ammontare medio annuale, dico “un certo ammontare” perchè non si capisce bene se detto ammontare è pari al valore di 10 o 5 mila euro… nessun commercialista interpellato in Italia ci sa ancora rispondere……

Tornando invece a noi, pare che oltre alla IVAFE bisogna anche pagare una percentuale sugli interessi percepiti dalle cedole, e pare che secondo alcuni detta percentuale sia del 26%, mentre secondo altri solo del 12.5% e solo se trattasi di titoli di stato, come lo sono quelli di Ministerio de Hacienda e/o Banco Central, e solo a patto che la RD rientri in “White List” per l’agenzia delle entrate italiana, oppure secondo un’altra scuola di pensiero, siccome nella white list la RD non c’è e non c’è neanche nella “Black List” (su questo abbiamo fatto ricerche e non appare in nessuna delle due !!)  a patto che non sia nella black list, sta di fatto che se per caso si deve pagare detta imposta sugli interessi percepiti dai titoli di stato, la RD sta in una zona grigia, non appare in nessuna delle 2 liste…. e quindi ci è venuto il mal di testa… e abbiamo iniziato a maledire chi in patria continua a succhiare il sangue ai compatrioti ed addirittura neanche fornisce chiare informazioni.

Dopo di che nel caso specifico di titoli di stato che qui sono gravati del 10% sulle cedole, in assenza di accordi bilaterali tra Italia e RD, nel senso che non c’è un accordo per il quale se hai pagato già il 10% non devi pagare anche il 12.5% altrimenti sarebbe una doppia imposizione (o il 26% per chi comunque sostiene che sia questa l’imposta a prescindere) sembra che bisogna fare i conteggi e dare all’ I-taglia solo la differenza tra il 10% gia pagato in RD ed il 12.5% (o 26%)…..

Noi siamo in RD, ma a chi in Itaia legge questo blog e siete tanti, siete 200 al giorno in media, che dall’Itaglia ci visitano, chiediamo lumi, a voi cosa risulta ?

Vorremmo dare una informazione corretta a chi risiede in Italia, visto che la spinta che abbiamo dato per ottenere queste informazioni ci ha solo dato il mal di testa.

Sono accette tutte le informazioni, anzi sono fortemente desiderate, ma a patto che siano attendibili.

Grazie

Il Dollaro pare troppo alto…salirà ancora o ha toccato il massimo?

El Gobernador del Banco Central, Héctor Valdez Albizu, aseguró este lunes que la institución contribuye a bajar la tasa de cambio y resaltó al anuncio realizado por las directivos de la banca comercial dominicana en ese sentido.

Il giorno dopo invece il tasso ha sfondato i 47 pesos, per poi scendere di poco, oggi 16 Febbraio siamo di nuovo a 47 se vogliamo cambiare presso il Banco del Progreso ed invece a 47.20 come abbiamo fatto noi al cambio per strada mentre andavamo in spiaggia……

Questo a chi vuole speculare….. a noi interessa poco…ma ci divertiamo: sale o scende ?

Inutile commentare l’euro/pesos che sembra un elettrocardiogramma se ci mettiamo a vedere i grafici….

Sorgente: Valdez Albizu asegura que el Banco Central contribuye a bajar la tasa de cambio

Medina somete modificación de Ley Lavado de Activos

El presidente Danilo Medina envió al Congreso Nacional un proyecto de modificación de la Ley 72 02 sobre Lavado de Activos Provenientes del Tráfico Ilícito de Drogas y Sustancias Controladas y Otras Infracciones Graves.

Chiunque pensi che può importare capitali in questo Paese, senza doverne fornire opportuna documentazione che ne attesti la provenienza, si sbaglia, e rischia gravi sanzioni.

Mentre invece esistono normative che incentivano l’importazione di capitali….a breve le renderemo note….. Stay Tuned…..

Sorgente: El Caribe: Medina somete modificación de Ley Lavado de Activos

“OCCORRE REGOLARIZZARE IL PROPRIO STATUS MIGRATORIO PER SOGGIORNARE A LUNGO TERMINE IN REPUBBLICA DOMINICANA”.

Al di là delle numerose inesattezze e omissioni normative presenti nel testo dell’articolo etc etc.. Cliccare Fonte Facebook: https://www.facebook.com/diana.salsabrosa.spedicato/posts/10155017495818158

Per ottenere informazioni esatte, con la valutazione completa dei requisiti necessari per l’ottenimento della residenza o della regolarizzazione dello status migratorio, valutazione da fare caso per caso:

Diana Spedicato – Legal Advisor

 

 

Aste Titoli Governo Dominicano

News – I Puestos de Bolsas comunicano:

“Ogni primo martedì di ogni mese il Governo realizzerà delle Aste Titoli con la partecipazione dei Puestos de Bolsas.”

in seguito detti intermediari immetteranno detti titoli sul mercato secondario, ossia al pubblico.

Dr. DominicanBanking ve ne darà comunicazione ogni volta se ci invieranno i risultati.

Casa e Rendita: Villa di Costruzione Italiana

140mila USD

Costruzione italiana in residence con finiture di pregio.

Titolo di proprieta´ originale.

Villa con due camere e due bagni bagni italiani con doccia e bide’. Cucina e soggiorno ampio, terrazza privata coperta.

Generatore elettrico autonomo (transfer automatico), acqua e luce 24 ore.

Servizio di vigilanza 24 ore.

Giardino tropicale e piscina grande.

http://www.bocachicaplaya.com/Casa_e_rendita2.html

 

La Banca NON è il Posto di Borsa

Spesso e volentieri, le grandi banche consigliano il Puesto de Bolsa che afferisce a loro e addirittura ne porta il nome, pertanto voi farete confusione pensando che si tratti di una unica entità.

Nessuno vi obbliga ad aprire un conto di intermediazione (cuenta de corretaje) con loro, anche se “gentilmente” in banca vi “intortano” facendovi pensare che è necessario aprirlo con loro, in certi casi è solo più comodo, ma si deve oculatamente valutare caso per caso.

Il puesto de bolsa è una entità a parte, che compra per voi e poi vende a voi un titolo, al tasso di rendimento che avete contrattato, ed in seguito i pagamenti delle cedole, e del capitale a scadenza, avvengono a favore del conto in banca che voi indicate, che può essere qualsiasi banca della Repubblica Dominicana.

Spesso inoltre, le banche vi suggeriscono, e vi “premono” per acquistare titoli emessi da loro, che non sono quindi titoli di stato, ma sono una sorta di obbligazione della banca, con tutti gli eventuali rischi di un titolo obbligazionario non statale. Inoltre, questi certificati obbligazionari della banca, alla scadenza si rinnovano in automatico, se voi non vi ricordate di esigere il capitale, oppure di non ricontrattarvi il tasso di interesse, e nessuno vi avvisa che stanno per scadere, dovrebbero avvisare, ma non accade quasi mai.

Anche i Puestos de Bolsa emettono certificati obbligazionari in prima persona,  oppure vi propongono un fondo chiuso di investimento immobiliare da loro gestito, bene, anche qui vale il concetto di rischio.

Non sono speculazioni.


E’ bene chiarire un punto molto importante, la finalità di questo blog non è speculativa.

Il Blog nasce dalla voglia di condivisione di un “sogno divenuto realtà” di due amici di vecchia data, un 70enne ex agente di cambio ed un 50enne ex manager del settore farmaceutico, che “gli dei dell’isola” hanno deciso di fare incontrare già molti anni fa e che sono divenuti “dirimpettai di villa”

A più riprese sul sito http://www.bocachicaplaya.com arrivavano e arrivano richieste di aiuto e informazioni da parte di giovani “imprenditori della domenica” che allucinati da un “culetto nero” decidevano divenire imprenditori dilettanti e trasferirsi qui in RD e che poi in una elevata percentuale abbiamo visto fare “i conti con il diavolo” ed essere quindi costretti a tornare in patria, cosi come anziani allucinati da culetti e dal clima clemente venire a “giocarsi la pensione e la liquidazione”,  il tutto nella clandestinità di un sistema immigratorio dominicano altamente permissivo, ma che ora sta cambiando radicalmente, come cambiano anche le procedure di “immigrazione dei capitali”, cosi come cambiano i controlli sulle imprese che non hanno una RNC ossia una partita iva, o che pretendono tenere i lavoratori a “nero” forse perché  li vedono scuri di pelle, o forse perché pensano che la illegalità italiana in tema di retribuzione a nero dei lavoratori sia una cosa esportabile. Purtroppo la “Repubblica delle Banane” per certi versi sembra lo stia diventando casa nostra, quindi non venite ad esportare l’illegalità, non troverete “pane per i vostri denti”.

Il “culetto nero” ha ottime probabilità di divenire un “cigno nero” pertanto occhi sempre aperti.

Il Blog vi da le informazioni relative alle pratiche migratorie che verranno trattate dal nostro “Legal Advisor”, ormai una “istituzione” tra gli italiani in RD e che andrete a verificare direttamente con Lei : http://www.aventuradominicana.com

Vi da informazioni dettagliate, magari un pò confuse, perché sono tantissime,  sulla vita in RD e in particolare a Boca Chica sul sito: http://www.bocachicaplaya.com

Vi da informazioni su come investire per crearsi una rendita fatta di Titoli di Stato a lunga scadenza, e quindi NON SPECULATIVA e che non tiene conto, questo lo dovrete fare voi, dell’inflazione, anche se al momento molto bassa e sotto controllo.

Fermo restando che poi ognuno è libero di bruciarsi rendite, pensioni e liquidazioni dietro a culetti di ogni sesso e di ogni colore, sia qui che in patria.

Se si vuole speculare, non si investe cambiando in pesos, invece si tengono i dollari, ma si può speculare poco, visto che gli interessi su forme di investimento sicure e liquide vanno dal 2% al 4% sui dollari, mentre le forme vincolate dalla data di scadenza di un titolo decennale si attestano intorno al 10% sui pesos e il 5.50% sui dollari.

La ricetta che propone il blog la trovate a grandi linee espressa nell’articolo: Casa e Rendita, che riassume il nostro sogno divenuto realtà.

Se ci contattate, leggete prima e bene questo articolo:

E se siete giovani e/o anziani decisi a venire qui per trasferirvi e coronare un sogno, oppure se siete “turisti affezionati” e volete qui portare un capitale che vi permetta di trovare ogni volta del denaro per pagarvi le vacanze, ci contattate, se invece volete speculare o se avete intenzione di dedicarvi a fare i supermen o le wonderwomen , e “sfruttare” illegalmente o con pochi scrupoli ciò che questo paese offre, noi non siamo il pane per i vostri denti.

Così, tanto per chiarezza…..

Casa e Rendita – Con 300 mila dollari in titoli di stato ti sistemi.

Se hai un capitale di 300 mila Dollari, hai la possibilità di comprare o prendere in fitto una bella casa ed avere una rendita fissa e sicura (Titoli di Stato al 10% annuo) che ti permette di vivere qui, come abbiamo fatto noi !

Come ? – Così:

(cambiandoli in Pesos)

  1. compro titoli di stato al 10% annuo ed ottengo una rendita mensile pari al controvalore in pesos di 2.500 us, prendo una casa in fitto a 500 usd/mese e mi rimangono 2.000 usd/mese per vivere
  2. compro una bella casa a 100 mila usd e con i rimanenti 200 mila usd compro titoli di stato al 10% annuo ed ottengo una rendita pari a al controvalore in pesos di circa 1.700 usd/mese per vivere
  3. compro una casetta a 50 mila usd e con i rimanenti 250 mila usd compro titoli di stato al 10% annuo ed ottengo una rendita pari al controvalore in pesos 2.000 usd al mese per vivere.

Al momento ci sono per esempio titoli di stato con il Ministero del Tesoro che sono esentasse e che rendono il 10.30% netto, con scadenza al 2029.

Una buona  assicurazione medica con una buona copertura costa circa 30 usd/mese

Una media bolletta di energia elettrica (qui l’energia elettrica è costosissima) costa circa 40 usd/mese

Boca Chica: zona residenziale a 300 metri dal centro , dalla spiaggia, dal supermercato e dalla banca.  110 mq con box.

http://www.bocachicaplaya.com/Casa_e_rendita.html

100 mila USD

Costruzione italiana in zona residenziale con finiture di pregio. 

Appartamenti nuovi e spaziosi con videocitofono, bilocali / trilocali, bagni italiani con doccia e bidet. Ampie balconate.

Box privati nel seminterrato.

Generatore elettrico autonomo (transfer automatico), acqua e luce 24 ore.

Servizio di vigilanza 24 ore.

Area verde condominiale.

http://www.bocachicaplaya.com/Casa_e_rendita2.html

140mila USD

Costruzione italiana in residence con finiture di pregio.

Titolo di proprieta´ originale.

Villa con due camere e due bagni bagni italiani con doccia e bide’. Cucina e soggiorno ampio, terrazza privata coperta.

Generatore elettrico autonomo (transfer automatico), acqua e luce 24 ore.

Servizio di vigilanza 24 ore.

Giardino tropicale e piscina grande

 

 

 

Cosa è CEVALDOM ?

Qualche anno fa, quando il Banco Centrale o una qualsiasi impresa emetteva una obbligazione sotto forma di Certificati del Banco Centrale o Bonos Corporativos di una impresa, all’investitore si consegnava un documento físico.

Se si perdeva o si danneggiava tale documento, diventava un problema dimostrarne la proprietà.

Attualmente, dal 2003, grazie alla decisione del Banco Centrale di smaterializzare i títoli cioè gestirli elettronicamente il problema è stato risolto: appunto creando CEVALDOM (Central de Valores Dominicana)

CEVALDOM è una entità controllata dal Banco Central ed  autorizzata a prestare i servizi di banca tesoriera, custodia, registro, trasferimento a terzi, liquidazione interessi e liquidazione titoli.

http://www.bancentral.gov.do/instrumentos_inversion/desmaterializacion/Guia_titular_CEVALDOM.pdf

Grazie al sistema CEVALDOM viene eliminato il rischio di furto, perdita o falsificazione dei títoli cartacei e si tiene tutto sotto controllo comodamente seduti al pc.

Tramite la pagina web www.cevaldom.com possiamo infatti consultare in qualsiasi momento: tutti i titoli che abbiamo sottoscritto, vederne il valore facciale e altri dettagli come le date di stacco cedola.

Per accedere al nostro “estado de cuenta” dobbiamo innanzi tutto richiedere l’accesso registrandoci alla pagina web seguendo pedissequamente questa procedura:

  1. Entrare in http://www.cevaldom.com
  2. In alto sulla pagina cliccare su Estados de Cuenta (pigroni vi do il link diretto https://www.cevaldom.com/app/cont_estados.aspx)
  3. Il sistema presenterà una schermata e a destra selezioneremo il tipo di accesso (Solicitud Persona Física o Solicitud Persona Jurídica)
  4. Dopo aver selezionato il tipo di accesso apparirà una finestra in cui vengono richieste le nostre informazioni di base come: nombres, apellidos, cedula (al posto della cedula se non siete residenti mettete il numero del passaporto), telefono, e-mail (per il pigrone persona fisica ecco il link https://www.cevaldom.com/app/cont_acceso.aspx)
  5. Dopo aver completato con le informazioni richieste clicchiamo su Enviar

CEVALDOM in seguito vi contatterà telefonicamente o per email per confermare i dati introdotti nel sistema e per fornirvi: Usuario/RNT y Contraseña che utilizzerete per poter visualizzare i títoli che avete acquistato tramite la vostra Cuenta de Corretaje del vostro Puesto de Bolsa

Queste sono informazioni che vi dovrebbero dare i Puestos de Bolsa, ma sappiamo per esperienza che non lo fanno mai… qui tutto viene fatto “a ñema” poi un giorno spiegherò questo termine coniato personalmente nel lontano 2004 e di cui dispongo dei diritti di autore quindi attenzione che lo posso utilizzare solo io, pertanto  ci sembrava giusto e doveroso chiedere a DR. DOMINICAN BANKING di intervenire e dare anche questa preziosa informazione che vi permetterà di fare tutto da soli se lo desiderate, se invece non siete lupi solitari, qui nel gregge vi aspettiamo per difendervi dai lupi, quelli veri, nei quali potreste imbattervi.

Costi della Custodia Titoli: non li potete evitare perché sono obbligatori, e sono irrisori ossia pari allo 0,0063% mensile dell’intero valore nominale del titolo.

Vuoi Trasferirti in Repubblica Dominicana ?

Se vuoi trasferirti in RD o semplicemente venire da turista hai tra tante opzioni:

L’opzione integrata globale

che consta di:

  1. Locazione e/o acquisto immobile
  2. Servizio assistenza finanziario (conti in banca e investimenti altamente redditivi e sicuri)
  3. Servizio legale per pratiche di residenza
  4. Servizio per eventuale scelta seguro medico
  5. Servizio eventuale acquisto auto
  6. Varie ed eventuali

Fatto di PERSONE residenti in questo paese che ti seguiranno:

  1. Prima
  2. Durante
  3. e soprattutto Dopo

Visita i nostri siti:

http://www.bocachicaplaya.com

http://www.aventuradominicana.com

http://www.domininicanbanking.net/wp

Siamo 3 Persone ed una coordinazione univoca QUI per TE  

Sempre

https://www.facebook.com/dominicanbanking.net 

https://www.facebook.com/dianasalsabrosa

A chi piace un pò di rischio: Aviso de Colocación – Emisión de Bonos Corporativos Garantizados Dominican Power Partners

https://seri.siv.gov.do/docs/Herel/AOP_DOMINICAN24012017.pdf?utm_source=AVISO+DE+COLOCACION+PRIMARIA+BONOS+DPP&utm_campaign=CCINFO+%232&utm_medium=email

Valuta: USD

Scadenza: 2027

Tasso: 6.25 % annuale

Periodicità liquidazione cedole: trimestrale

 

Emittente:  “Dominican Power Partners tiene calificación de AA- de acuerdo a la agencia calificadora de riesgo Feller-Rate y está calificada AA (dom) por Fitch República Dominicana.”

L’acquisto può essere fatto a partire dal 3 Febbraio ed entro il 23 Febbraio presso uno dei Puestos de Bolsa presso il quale si è aperta la cuenta de corretaje.

I Puestos de Bolsa già da oggi sono aperti a ricevere le proposte di partecipazione da parte dei loro clienti.

COMUNICADO – Banco Central informa República Dominicana saldó compromisos con el FMI | Listín Diario

El Banco Central de la República Dominicana  informó que  el pasado martes realizó el pago total del saldo de los compromisos adquiridos por el Estado Dominicano con el Fondo Monetario Internacional (FMI)

Sorgente: COMUNICADO – Banco Central informa República Dominicana saldó compromisos con el FMI | Listín Diario

Portare i soldi in contanti – Conviene ? – I soldi bloccati in banca: 2^ puntata

Due giorni consecutivi alla filiale della Banca per scoprire che un impiegato ha fatto varie cose che non poteva fare, cose che già immaginavo ma di cui mi dovevo sincerare personalmente:

  1. cambiare euro a pesos per una somma eccedente il controvalore di 10 mila USD. senza chiedere immediatamente la documentazione di provenienza fondi e la eventuale dichiarazione doganale di ingresso somma eccedente nel paese.
  2. depositare detta somma in banca sul conto corrente dell’interessato
  3. proporre e far firmare un contratto di investimento in titoli di stato per conto del puesto de bolsa relativo a detto capitale accettato diciamo “illegalmente”
  4. scrivere dopo un mese una email al ns amico italiano che l’investimento è bloccato per mancanza di documentazione di provenienza, che poi è stata fornita successivamente, ma peggio richiedere la documentazione doganale di accesso al paese, visto che trattasi di somme entrate nel paese a varie tranches inferiori al controvalore di 10mila usd !!!!

Risultato:  conto sbloccato, ora si procederà, se il ns amico ne avrà voglia, alla richiesta di conclusione retro attiva del contratto sottoscritto oltre un mese fa !

Portare i soldi in contanti – Conviene ? – I soldi bloccati in banca: 1^ puntata

Se non sei residente Aire, devi pagare le tasse in Italia, lo abbiamo già scritto nei precedenti articoli.

Ma potresti essere tentato di portarli in contanti per non effettuare un bonifico tracciabile  e per non pagare l’IVAFE.

Se lo fai, intanto una volta che arrivi qui rischi che se ti “attracano” ti fottono tutto…. cosa non improbabile…

Poi se passi i controlli all’aeroporto, dove dichiari che non porti più di 10 mila usd, una volta che arrivi in banca ti chiederanno per somme superiori  a questa cifra, intanto i documenti di provenienza del denaro, dopo di che ti chiederanno se li hai dichiarati in dogana….

Oggi ci capita un ragazzo che li ha portati in contanti, non li ha dichiarati in dogana……. e i soldi sono stati dalla banca locale: prima cambiati in pesos, poi messi sul conto, e poi quando lui è tornato a casa: bloccati perché si sono ricordati ma:  DOPO ….. che  manca la dichiarazione della dogana… SI, hai letto bene…DOPO CHE LUI E’ TORNATO IN ITALIA !

Quindi: le teste di “x..y..z..” della banca si sono “ricordati solo dopo “che mancava la dichiarazione in dogana… loro hanno sbagliato ad accettarli, malgrado ciò il problema però ora è del nostro amico….che comunque non ha dichiarato la somma eccedente in DGA.

Pertanto il ns amico ha chiamato

Dr. Dominican Banking per risolvere la magagna.

Che riusciremo a fare per lui ?

Ancora non lo so ……  vedremo tra qualche giorno… da domani, previa ricezione di autorizzazione ad agire per suo conto, si improvvisa,  perché la storia ha preso una brutta piega…. e si tratta di un caso fuori dall’ordinario….

to be continued…

La Matematica – Consigli – Totò & Peppino

La matematica, anche nelle banche, non sembra essere una materia che sanno dominare in questo paese, pertanto munitevi di santa pazienza e di una calcolatrice per controllare e ricontrollare ogni singola operazione di cambio valuta per esempio, perché qui sbagliano sempre, si può dire che non c’è stata una volta che non hanno fatto almeno un errore.

Il bello è che faranno sbagliare i conti anche a voi se non state all’erta e vi fate distrarre o se siete comprensibilmente stanchi o schiattati dal colpo di freddo che prenderete passando dal caldo tropicale al gelo di impietose arie condizionate, che entrando in banca, vi vedrete sparare nelle reni… portatevi una felpa..

Quando fanno un errore a vostro favore, se se ne accorgono, si precipitano a correggere, se l’errore è a vostro sfavore, a parte che non ve lo diranno, vi faranno sudare le 7 camicie per restituirvi il denaro, se ve lo restituiranno.

Pertanto occhi sempre aperti, così come alle imposizioni fiscali, spesso e volentieri, per semplice distrazione vi fanno pagare delle imposte che non dovete pagare, e siamo noi a doverglielo ricordare e a volte neanche sono a conoscenza di eventuali esenzioni fiscali, pertanto sempre noi dovremo tirar fuori il documento di DGI, l’agenzia delle entrate locale, per fargli leggere come stanno le cose e non fargli fare una esazione d’imposta che comunque non arricchirebbe la banca.

L’unica cosa che non possono sbagliare è il conteggio delle cedole, visto che questo lo fa in automatico il computer, ma per esempio possono per distrazione darvi un titolo diverso da quello che avete scelto, oppure può succedere che impostino sul calcolatore delle cedole il tasso di interesse che avete concordato sul titolo X e applicarlo invece sul titolo Y e per esempio darvi un titolo che vi fa guadagnare molto di più o molto di meno di quello che avevate scelto, perché ogni titolo se comprato dopo l’emissione ha il suo tasso cupon e quindi il cupon di X sarà diverso da quello di Y e pertanto ciò si riflette sul calcolo delle cedole e soprattutto sul capitale transato e sull’effettivo valore nominale del titolo.

Una volta mi è successo che stavo per comprare un titolo per il quale il tasso di interesse era superiore al tasso cupon quindi in questo caso mi avrebbero pagato molto di più di quanto valeva il titolo…

Invece, altro ieri, abbiamo comprato un titolo per circa 100 mila usd, tra operazione di cambio a pesos e passaggio del denaro dal conto in dollari al conto in pesos dopo almeno 4 sviste matematiche che gli abbiamo fatto notare, hanno comunque sbagliato, a nostro favore per 65mila pesos… io non me ne ero accorto perché ero distratto da una telefonata di uno scassac.. e nel mentre mi ero ustionato le labbra con il caffè bollente che mi avevano offerto, ed inoltre stavo litigando con il cordino dei nuovi occhiali “da vecchio” cioè quelli per leggere da vicino, invece l’investitore si che se ne era accorto, ma ha pensato bene di starsi zitto, per poi dirmi candidamente a pranzo: “penso che non si sono presi dal conto 65mila pesos, perché mi ritrovo con questi soldi in più che non dovrei avere”…. 

la sera, in fase di chiusura, se ne sono accorti e sono venuti a farci firmare il documento di correzione… ma mica è finita qua…… il giorno dopo si sono anche accorti che gli mancava un’altra firma, ma questa volta su uno dei vari fogli relativi alla compravendita titoli…. pertanto oggi tornano di nuovo qui a casa per prendere quella che spero sia l’ultima firma….quindi se non siete tipi incazzosi….. qui vi potreste anche divertire… a volte sembra di essere sul set di Totò & Peppino.

Certificato di Deposito – Scadenza 2044 – Tasso 7.45% – Dollari Americani

Importante acquisto avvenuto l’anno scorso

Certificato Obbligazionario Governativo

L’investitore, non residente in RD, lunga aspettativa di vita, desiderava bloccare la cifra il più a lungo possibile, voleva il tasso di interesse più elevato, pertanto:

E’ stato seguito lungo tutto il percorso apertura conto, apertura di 3 conti di intermediazione, scelta ed esamina dei titoli, contrattazione tassi, alloggio etc

L’investitore desiderava una buona rendita fissa che gli permettesse di trovare denaro disponibile ogni volta che si reca presso la RD, aveva l’esigenza di viaggiare e pertanto di contare sulla disponibilità dei dollari americani in viaggio, inoltre pianificava di ottenere una residenza come “rentista” quindi di arrivare a 2 mila usd / mese come richiesto dalle autorità locali.

http://www.dominicanbanking.net/wp/?p=40

Dopo un anno di andirivieni turista, ora è in attesa della residenza che ha deciso di voler richiedere ed ottenere e viene attualmente seguito dai servizi legali messigli a disposizione.

Titolo esente da imposizione fiscale del 10% annuale sulle cedole

 

 

Investimento 2019 PESOS – scadenza 1 anno – interesse 9% annuale

Ieri è stato concluso l’acquisto di un

Certificato Obbligazionario Statale

L’investitore, residente in RD, non desiderava bloccare la cifra per più di 1 anno voleva un tasso di interesse comunque elevato, il dollaro si trovava in trend di ascesa pertanto:

Sono stati cambiati circa 100 mila dollari spuntando un tasso di cambio pari a 46.73 il più alto degli ultimi 2 anni !

Il titolo era stato emesso nel 2013, ed è stato acquistato quindi ad un anno circa dalla scadenza (09/02/2019) ad un tasso di interesse del :

 9% annuale

liquidato con cedole semestrali

Titolo esente da imposizione fiscale del 10% annuale sulle cedole

 

 

TRIBUNA JAVIER TRULLOLS – El mercado financiero dominicano ofrece un abanico de oportunidades de inversión | Listín Diario

La mayoría de los títulos de renta fija que se comercializan en el mercado de valores de la República Dominicana son bonos emitidos por el MH y el BCRD. Las personas físicas pueden comenzar a invertir en la BVRD con tan solo RD$1,000. Los bonos del MH y el BCRD actualmente generan intereses anuales que oscilan entre un 8% y un 11% (incluyendo bonos corporativos).

  • * (nell’articolo vengono citati i “reportos” che in Italiano altro non è che: “pronti contro termine” (@pietroTor – thank’s)… ossia i conti deposito.

Sorgente: TRIBUNA JAVIER TRULLOLS – El mercado financiero dominicano ofrece un abanico de oportunidades de inversión | Listín Diario

Risultati Asta TITOLI BANCA CENTRALE REPUBBLICA DOMINICANA 11 Gennaio 2017

http://www.bancentral.gov.do/instrumentos_inversion/notas_resultados.pdf?utm_source=RESULTADOS+SUBASTA+BCRD+%281%29&utm_campaign=CCINFO+%232&utm_medium=email

Conclusasi ieri l’asta, ai Posti di Borsa a cui era stato dato dal risparmiatore il compito di acquistare, hanno concluso con il seguente risultato:

10.8% annuo per il titolo scadenza 2021

12% annuo per il titolo scadenza 2024

(per questi titoli gli interessi verrano pagati semestralmente decurtati del 10% a titolo di imposta)

Quindi dopo aver investito 1.000.000 DOP (pesos dominicani) circa 20mila euro

Avremo un guadagno mensile netto pari a 9.000 pesos, circa 180 euro fino al 2024

Quindi un NETTO PARI A 10,8%

SE MI TRASFERISCO 
PORTO 200MILA EURO E LI CAMBIO IN PESOS 
POSSO GODERE DI UNA RENDITA FINO AL 2024 
PARI AL CONTROVALORE DI 1.800 EURO MENSILI

FITCH RATING ATTUALE DELLA REPUBBLICA DOMINICANA BB-  

FITCH RATING ATTUALE ITALIA BBB+

https://it.wikipedia.org/wiki/Fitch_Ratings

 

 

Cosa Facciamo

Adesso che hai letto tutto,

e forse,

se mi sono spiegato bene hai capito più o meno tutto

 

Tenendo presente che le cose possono variare nel tempo, per esempio i tassi di interesse sui certificati (dopo 15 gg gia la contrattazione fatta non è più valida), o la tabella delle multe irrisorie di uscita, o le condizioni e i tassi di interesse del conto in banca, etc etc…

Noi siamo qui, per te, per aiutarti nelle pratiche migratorie, di matrimonio, di naturalizzazione, di ottenimento della patente di guida, fornendoti subito il contatto della migliore esperta in questo settore, tra l’altro italiana, nonchè anche cittadina dominicana: http://www.aventuradominicana.com

Sull’ormai ventennale sito di Boca Chica ci occupiamo di vacanze, fitti, compravendita etc.. http://www.bocachicaplaya.com

Su questo Blog siamo qui per rispondere alle tue domande e puoi contattarci in privato a :dominicanbanking@yahoo.com e/o antiguahoteles@gmail.com

Siamo qui per te, per aiutarti se da solo non ce la fai, o se lo vuoi fare in modo rapido, tranquillo ed oculato, per l’apertura del conto in banca, per l’apertura del conto di intermediazione e per la scelta del certificato di deposito più conveniente in base alle tue esigenze economiche e temporali intese come durata della permanenza e durata dell’investimento e per aiutarti nella contrattazione del tasso presso il posto di borsa, che con noi ormai non contratta più, ci conoscono, non siamo i “polli” stranieri, anzi tra l’altro gli conviene offrirci il massimo possibile perchè gli portiamo clienti che senza di noi non arriverebbero, e comunque tra di loro si fanno concorrenza, lo hai visto sono ben 18 i posti borsa, inoltre come spesso accade, tra loro ed l’investitore vuoi per la lingua, vuoi a volte per distrazione di un impiegato o per la distrazione dello stesso investitore, non si capirebbero e verrebbero fuori investimenti che non corrispondono alle aspettative, oppure neanche si aprirebbe un conto per la mancanza o la inesattezza di un documento, come succede lo stesso se da soli si vuole fare le pratiche per la residenza…da soli si può fare, in questo paese tutto si può fare, ma i dolori di testa e le fregature sono assicurati, come ad esempio il Banco del Progreso voleva tenermi bloccati i dollari, se li avessi inavvertitamente trasferiti, me ne sono accorto solo qui, e solo perchè avevo deciso che i mal di testa che mi davano loro, dovevo in qualche modo restituirglieli facendo da carabiniere su ogni virgola.

E per trovarti se lo vorrai, un appartamento o una villetta in fitto o da acquistare, senza le fregature tipiche di questo paese, per esempio un immobile costruito a tua insaputa su terra di proprietà di un terzo che poi verrà a buttarti fuori casa reclamando il suo suolo e ciò che da “coglione” ci hai costruito o ti ci hanno costruito sopra e te lo hanno venduto, per valutare assieme a te quale è la migliore assicurazione sanitaria e la migliore copertura, per fornirti un servizio di taxi da e per l’aeroporto, per fittare o acquistare un auto… insomma per trasferirti qui in sicurezza diciamo a 360 gradi.

Insomma se vuoi investire, vuoi trasferirti per alcuni mesi o per sempre, puoi seguire questo blog e fare da solo, oppure ti affidi a noi ed eviti rotture di scatole infinite, sia chiaro anche noi te le romperemo e per il tuo bene, ma non saranno rotture infinite, e non ci sarà il limite linguistico.

Noi non lo facciamo solo per denaro, come avrai capito, viviamo di rendita non ne abbiamo bisogno.

Lo facciamo perchè stare in spiaggia a non fare nulla o fare i “latrins lovers”, dopo un pò chi è abituato a certi ritmi, come per esempio quelli di una multinazionale, si annoia, ci sembra che non sia vero non dover più lavorare per vivere, quindi ora viviamo in modo diverso, e viviamo per in nostri hobbies, tra cui ci sta anche questo:

condividere un sogno divenuto realtà dopo enormi sforzi ed innumerevoli dolori di testa, in un certo senso abbiamo invertito la rotta delle nostre vite, viviamo per “lavorare”, ma di sicuro a parte un po di sano ritmo per impegnare la giornata con i nostri hobbies, non ci mancano più ne la cravatta, ne il freddo, qui è estate tutto l’anno.. e poi magari non succede sempre, ma chi vi scrive sono 2 persone, un 70 enne ed un 50 enne, divenuti amici per caso, il secondo fu cliente del primo circa 13 anni fa (lui qui ci vive da 20 anni), adesso abbiamo condiviso un sogno, e siamo anche e soprattutto ancora amici e compagni di hobbies, nonchè vicini di villetta in un grazioso residence con piscina e giardino tropicale, a 5 minuti dalla spiaggia in Boca Chica, cittadina di mare a 10 minuti dall’aeroporto internazionale di Las Americas e a 30 minuti dalla capitale Santo Domingo.

Bene ora veniamo al sodo: come si fa?

Innanzi tutto si viene qui una prima volta da semplice turista per aprire il Conto in Banca, su cui approderà il tuo capitale, e su cui verranno liquidate le cedole semestrali.

E se si fa tutto da soli, si mette in conto: di stare almeno 60 gg, di pernottare in capitale, zona Agorà Mall (centro commerciale multipiano) si 60 gg  perché tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare, e perché dovrai combattere, nulla ti cade dal cielo, soprattutto qui… al massimo ti può cadere una noce di cocco…

Questa zona te la consiglio perché le banche e i posti di borsa sono vicini tra di loro… però dimentica la spiaggia se non per il week end (dovrai seminare ogni giorno della settimana tra banche e posti di borsa per poi raccogliere).

Io che sono bilingue, sono un ex commerciale di alto livello, ed ero già reduce di Repubblica Dominicana da almeno 10  anni, permettetemi un momento di sana presunzione e di autocelebrazione, ci ho messo “solo” 40 gg in loco… e “solamente” per 4 mesi di fila avevo preventivamente studiato dall’italia tutta la situazione, tutte le leggi fiscali, tutte le regolamentazioni delle diverse banche, studiato la storia economico politica del paese, i grafici storici dei tassi di cambio e dell’inflazione, e avevo letteralmente scassato le palle a banche sia in Italia che in RD e ai posti di borsa, via email, e poi anche al telefono, tanto che quando sono arrivato qui ed ho iniziato oltre al resto a fare il “marocchino” tra i vari posti di borsa (sono 18)  gli/le impiegati/e mi avevano preso per “ebreo” visto che mi attaccavo ad ogni singolo costo bancario o a ogni eventuale sorpresa successiva che si sarebbe rivelata un costo inatteso, come anche ad ogni 0,1 punto percentuale in più sugli interessi che avrei percepito…

Risposta a chi qui mi chiedeva come facevo a sapere tutte queste cose: se hai da mettere in gioco il sangue e il sudore che hai buttato per decenni in auto o sugli aerei, girando per Europa e USA per conto di una multinazionale “gringa”, sono sicuro che anche tu come me vorrai controllare ogni singolo pelo del c..o in cui metti i proventi di tale sangue e sudore, altrimenti ti sei giocato non solo il passato ma anche il futuro.

Passo successivo, si apre una o più “Cuenta de Corretaje” ossia un conto di intermediazione presso un intermediario di borsa, perché l’acquisto di titoli di stato va fatto per legge presso un intermediario denominato “puesto de bolsa” che farà per te l’acquisto e ti aprirà appunto detto conto di intermediazione presso CEVALDOM https://www.cevaldom.com/app/frontpage.aspx che è l’ente di custodia titoli.

In passato si poteva fare l’acquisto titoli di stato direttamente presso il Ministero de Tesoro o presso la Banca Centrale, ed il titolo non veniva custodito, cambiate le leggi è sorto questo ente di custodia e la figura del “puesto de bolsa” al costo irrisorio, ma obbligatorio per legge, di 0,0063% mensile sul valore nominale del capitale investito.

Tu Chi sei ? Come si investe in RD ? In Italia pagherò delle tasse per questo?

INTANTO COME TI HO CHIESTO AL PRINCIPIO……RISPONDITI:

TU CHI SEI?

IO SONO STATO PRIMA IL SOGGETTO NUMERO 2, con le vacanze pagate dai tassi di interesse e che usciva pagando le multe dopo 30gg,

POI IL NUMERO 4, che ha deciso di trasferirsi qua per vivere di rendita e che voleva per principio personale residenza e cittadinanza dominicana.

Diciamo innanzi tutto che chiunque tu sia tra i 5 diversi soggetti analizzati in precedenza, se porti capitali all’estero, devi allo stato attuale, pagare una imposta in Italia che si chiama IVAFE ed è pari al 2 per mille sul capitale investito.

Si paga mediante F24  la cui dichiarazione si fa tramite la prima pagina del modello Unico (riquadri RW) con l’ausilio di un CAF o meglio di un commercialista.

Va precisato che la dichiarazione essendo tale è spontanea e puoi anche assumerti il rischio di “non dichiarare”, ma nel caso tu dovessi “rientrare” in italia con i capitali, andresti incontro a un probabile congelamento del 40% dei capitali di rientro. Fintanto che tu risiederai in Italia, in qualsiasi comune italiano, sarai pertanto obbligato a presentare dichiarazione e pagamento delle imposte.

Per cessare il pagamento vi è però una possibilità, l’iscrizione AIRE (che comunque sarebbe d’obbligo nel caso di trasferimento all’estero a prescindere da investimenti o meno).

Con l’iscrizione AIRE si perdono i diritti alla sanità pubblica italiana e al medico di base.

Nel caso si rientri in Italia come turista, è prevista una copertura ospedaliera SOLO per prestazioni urgenti; per averne diritto bisognerà però recarsi presso un ufficio ASL settore estero, cui rilascerà un certificato valido sino a 90 gg per anno/solare valido per tutto il territorio italiano.

Con l’iscrizione AIRE (Anagrafe Italiani Residenti all’Estero), dovrai pagare sino all’ultimo anno in cui avrai risieduto nel comune italiano; ricordo pertanto che quando ti iscriverai a tale anagrafe AIRE, sarai tenuto a pagare le imposte sino all’anno prima che risiedevi in Italia (poiché le imposte vanno pagate l’anno successivo per l’anno precedente).

Riassumendo, noi che abbiamo portato qui ed investito 450.000 euro, dobbiamo come IVAFE allo Stato italiano: 900 euro per ogni anno di imposta successivo al giorno in cui abbiamo trasferito il capitale (tracciabile dalla agenzia delle entrate), oltre alla imposta di bollo annuale pari a circa 34 euro per ogni conto corrente aperto all’estero la cui giacenza media annuale sia superiore ai 10.000 Euro (si hai capito bene, la tua amata Italia ti chiede anche l’imposta di bollo sui conti correnti all’estero).

Noi ci grattiamo gli zebedei e abbiamo pensato, (e abbiamo appurato), che stando qui ci ammaliamo sicuramente di meno, e che se torniamo ogni tanto in Italia… la grattata agli zebedei ci mette al riparo da eventuali gravi problemi di salute che possano di sfiga accadere giusto durante i 15gg o il mese o i mesi che decideremo di stare in Italia… voi fate i vostri pensieri e come per i vostri soldi da pensioni o rendite, decidete della vostra vita in base alle vostre esigenze personali e alle vostre abilità… noi vi diremo sempre tutto ciò a cui si va incontro, a volte vi stresseremo anche, ma a fin di bene, faremo sempre gli “avvocati del diavolo”, quindi come detto prima, viva la soggettività, non c’è una ricetta univoca per tutti, ci sta solo un target personale oppure obbligato dall’ufficio immigrazione per ottenere la residenza (2.000 usd/mese), o anche la doppia cittadinanza (minimo 200 mila usd di investimento), e analizzeremo assieme le vostre esigenze per poterlo raggiungere come abbiamo fatto noi.

Come ottenere una Rendita di 2.000USD/mese:

A noi (io ho 50 anni e ho deciso di lasciare un lavoro di middle management in una multinazionale americana del settore farmaceutico) è servito un investimento in certificati di deposito, in dollari americani USD, del Ministero del Tesoro Dominicano (non un privato, non una banca, ma il ministero del tesoro, te li ricordi i ns vecchi BOT ?

Con scadenza 2027 che fruttano il tasso netto del 5.75% annuale e con liquidazione semestrale delle cedole.

Per ottenere questo reddito si devono investire circa 450.000 euro che per me non sono pochi, o che forse per te lo sono, o che forse hai, o che forse stai per ottenere, … viva la soggettività.

Oppure, per ottenere lo stesso risultato, basta investirne circa la metà, ossia un controvalore di circa 240.000 euro in certificati di deposito in Pesos Dominicani al 10% annuo circa di interesse con scadenza per esempio 2028 e sempre con liquidazione semestrale delle cedole.

Oppure hai una pensione del controvalore di 1.000 USD/mese e una rendita del controvalore di 1.000 USD/mese ottenuti investendo il controvalore di 120.000 euro in certificati di deposito in pesos al 10% annuo per rientrare nella categoría rentista.

Insomma le combinazioni per raggiungere i 2.000 usd/mese come cifra target, sono davvero molteplici.


NB: NON SERVE AVERE LA RESIDENZA IN RD PER APRIRE UN CONTO IN BANCA TANTOMENO  PER EFFETTUARE INVESTIMENTI.


Ti spiegheremo tutto e ti daremo il servizio fatto su misura per te e per le tue esigenze, per investire, per ottenere la residenza, la patente, per affittare o comprare casa, un automobile, l’assicurazione sanitaria etc. etc.


Se ti trasferisci, non hai bisogno dei dollari americani, ma hai bisogno solo del controvalore in pesos di 2.000 usd mensili, per ottenere la residenza, quindi TU deciderai in base al tuo capitale e alle tue esigenze di stile di vita e/o temporali (durata dell’investimento), se vuoi percepire una rendita in USD a un tasso annuo del piu o meno 5% oppure in pesos al tasso annuo del piu o meno 10%.

Puoi anche decidere di vivere con meno di 2.000 usd/mese, se per esempio sei single e non hai esigenze legate ad una famiglia, e non ti interessa avere la residenza, e pagare la piccola multa all’uscita….

Potrai anche decidere in seguito di diventare cittadino dominicano se lo vuoi, dopo un matrimonio, o per legge della Repubblica Dominicana, per avere investito piu di 200 mila USD o il loro controvalore in pesos, io per esempio sto per richiedere la cittadinanza dominicana come “investitore domestico” con l’ausilio di una esperta in pratiche migratorie e di naturalizzazione.

Se invece, come noi sei un taccagno e ti basta poco, ossia solo 2.000 usd/mese che a noi sono serviti per vivere bene (coppia piu bimbo) ed anche per avere la residenza nonchè per richiedere la doppia cittadinanza, puoi decidere di investire al 5,75% annuo in dollari al 2027, o fino anche al 2044 al 6,50%, se hai una più lunga aspettativa di vita, per guadagnare di meno rispetto ad un investimento in pesos, ma essere protetto a lunghissimo termine dal rischio inflazione del peso, ed avere sempre valuta forte in mano.

Questo ti permetterà ogni  tanto, di farti un viaggio per esempio a New York, se avrai una improvvisa e quanto mai strana nostalgia del freddo…..e non dover comprare con i pesos i dollari che ti serviranno al tuo viaggio; noi preferiamo Miami… il freddo lo schifiamo….

Oppure visto che avrai automáticamente una carta di debito con chip, circuito Mastercard o Visa (carta di debito qui significa bancomat/POS) o una di credito se la vuoi, perchè questa non sarà automática.

Puoi anche spendere i tuoi soldi non solo in viaggio nei vicini USA ma anche in Italia, facendo però i conti con il rischio o vantaggio di cambio dollaro/pesos o euro/pesos visto che la carta di debito la avrai di default su un conto in pesos che aprirai per vivere qua, oltre a magari un conto in USD o EUR che ti servirá per gli investimenti (nel caso di conto in USD viene rilasciata una carta di Debito che si “appoggia” sul medesimo e quindi il rischio del cambio facendo acquisti/spese in USD non sussite).

Tutte le carte sono abilitate per l’acquisto in Internet!

Ma anche di questo si parlerà in dettaglio, perchè questi investimenti li potrai fare a 1 anno o anche meno, oppure fino a 30 anni…..solo che per avere la residenza come rentista dovranno avere almeno 5 anni di durata.

Se invece vuoi fare il “ricco” puoi investire in pesos al 10% e se sei intelligente e non li spendi tutti, puoi ricapitalizzare, reinvestendo parte degli interessi percepiti…

insomma sarai tu l’artefice del tuo benessere económico, le possibilità sono molteplici!

Potrai anche decidere di investire una parte del tuo capitale in USD e una parte in Pesos…..

 A brutto muso:

con 115.000 euro + 1.000 euro di pensione cosa ci fai in Italia, che reddito avresti?

Se hai anche solo 50 mila euro in Italia, quanto ti rendono ? Qui ti possono rendere oltre 400 euro al mese, ossia lo stipendio mensile medio di un dominicano laureato, che ogni giorno si alza e va in ufficio a lavorare.

 

Cosa Serve DAVVERO per trasferirsi in Repubblica Dominicana?

Documentazione Immigratoria

&

Budget Economico

Vediamo prima di tutto tra questi 5 personaggi che elencherò:

Tu Chi Sei?

1.     Sei solo un Turista che vuole venire qui per qualche mese, d’inverno magari per, trovare compagnia, per stare al caldo e per esempio dimenticare una cronica sinusite o un sistematico dolore artrosico cervicale da freddo europeo, non disdegni mica la compagnia di nuovi e giovani amori, e hai una rendita dall’Italia (quanto basta per vivere qui un mese o più secondo i tuoi gusti). Poco male: hai bisogno solo della documentazione migratoria (Visto di Residenza) per superare i 30 gg permessi dall’ufficio immigrazione oppure, meglio, entrare semplicemente come turista e dopo i 30 gg di permanenza pagare una modesta multa all’uscita in aeroporto, come da attuale tabella:

La tassa si consiglia di pagarla direttamente in aeroporto all’uscita, visto che allo stato attuale, in aeroporto non verrà richiesto il certificato medico, che invece verrà richiesto se si decide di andare a pagare prima dell’uscita direttamente all’ufficio immigrazione

2.     Sei un Turista, che come sopra, vuole venire qui per trovare compagnia e stare al caldo per qualche mese, ma NON hai una rendita.  Hai un capitale, anche piccolo, che in Italia non ti frutta nulla, puoi portarlo tranquillamente qui, investire a tassi di interesse che vanno dal 5% al 10% annuo e avere quindi le VACANZE PAGATE ogni volta che vieni, perché mentre sei a casa, qui il tuo conto in banca cresce e quando arriverai troverai dei soldi disponibili da poter spendere, deciderai con comodo se fare le pratiche di residenza ed avere quindi diritto ad entrate ed uscite multiple, oppure se come gia visto al punto 1, pagare ogni volta una multa irrisoria all’uscita.

Vedremo infatti, in seguito, come puoi portare e far fruttare il tuo capitale, qui, investendolo in maniera davvero fruttuosa e soprattutto SICURA.

3.     Sei invece una persona che intende trasferirsi in questo paese, hai una rendita fissa dall’Italia, esempio pensione, o altro…. puoi ottenere un visto di residenza come pensionato o rentista (ossia colui che percepisce una rendita o dall’estero o qui da investimenti in loco) oppure decidere di non avere rotture di scatole e quindi pagare ogni volta la tassa all’uscita….per esempio se sei arrivato qui 2 anni fa e oggi vuoi uscire, pagherai 8.000 pesos ossia 160 euro….come da attuale tabella.

4.     Sei una persona che intende trasferirsi qui, NON hai una rendita dall’Italia, ma hai un capitale che qui si può rivelare sufficiente per ottenere una rendita… non ci credi?… Non lo credevamo neanche noi….

5.     Stai per sposare una dominicana e vuoi trasferirti qui ? Hai diritto alla Visa per Matrimonio, ma hai sempre bisogno di una rendita, anzi direi che ne hai proprio bisogno.


Esaminiamo, quindi, cosa ti è permesso fare dalle

attuali leggi migratorie dominicane

trovi tutto surfando su questo sito:

http://www.mirex.gov.do/


Ma te la faccio breve, senza dover surfare subito e ti risparmio una martoriata alle gonadi:

( NON PUOI PIU’ ENTRARE QUI DA TURISTA E QUI CHIEDERE LA RESIDENZA)

Per iniziare queste pratiche di residenza:

PRIMA DI TUTTO

devi rivolgerti, dall’Italia al Consolato o all’Ambasciata Dominicana

più vicina a casa tua, Napoli, Genova, Milano, Firenze, Roma etc.. a cui dopo aver prodotto esattamente i documenti da loro richiesti, richiedere a loro il Visto di Residenza, con questo visto entrare in RD e perfezionare la richiesta di Residenza in loco, da solo sei sei abile e parli la lingua, o con l’ausilio di un esperto in pratiche migratorie che ti seguirà passo dopo passo (per la ns. esperienza, il Consolato in Napoli gestito dall’Attuale Console Onorario, Elio Pacifico, è il più rapido e dotato di impiegate italiane molto reattive e gentili non hanno un sito internet ma questa è la loro email: consuladodominicanonapoles@gmail.com  dovrete recarvi in Consolato o in Ambasciata 2 volte, una prima volta a lasciare i documenti, e una seconda volta a pagare e a ritirare tutti i documenti assieme al Visto di Ingresso (che di solito è valido 60 gg) con il quale entrerete questa volta in RD non da turisti (quindi non compilerete più la tarjeta de turista all’arrivo) e con il quale andrete assieme a tutti i documenti, da soli o accompagnati da un legale, all’ufficio immigrazione per perfezionare la richiesta di residenza ed avere la cedula ossia la carta di identità da residenti in questo Paese, e la tarjeta de residencia. Se vi affidate ad un legale esperto in pratiche migratorie vi consiglio di farlo sin da subito, sin da quando siete ancora in Italia e ancora non avete contattato il consolato, il legale è bene che vi assista anche in Italia per controllare che i documenti siano sempre perfetti e per interloquire direttamente con il consolato. Io mi sono affidato ad una legale Italiana residente in RD, dalla specchiata onestà, competenza e precisione.

Visa Residenza da Pensionato

http://consuladord.com/pdfs/RESIDENCIA_pension.pdf

ti risparmio il tempo per la lettura, che comunque ti invito a fare, dove leggerai con attenzione quali documenti serve produrre e portare al consolato, e però subito chiarisco un aspetto basilare, visto che “sin la plata no baila el mono” ossia senza soldi non ti si apre nessuna porta, ti informo che al momento la conditio sine qua non è che DEVI avere una pensione netta mensile pari a 1.500 dollari americani o il suo equivalente in pesos dominicani, cosi come richiesto dal Governo Dominicano.

Rentista

http://consuladord.com/pdfs/RESIDENCIA_rentista.pdf

Di nuovo risparmiandoti il tempo della lettura, in questo caso peggio, ti servono: 2.000 dollari mensili o il loro equivalente in pesos dominicani.

Forma Mista

pensionato che non ha 1.500 usd mese ma che integrando la sua pensione con una rendita arriva ai 2.000 usd mese e quindi potrebbe ricadere nella categoria rentista. Non esiste un PDF emesso dal consolato, visto che non è una categoria riconosciuta, ma con l’auslio di un esperto in pratiche migratorie, si può ottenere valutando preventivamente caso per caso, la residenza da rentista.

Matrimonio

http://consuladord.com/pdfs/RESIDENCIA_reunificacion.pdf

Ti sposi ? Bravo.  A parte farti gli auguri, ti consiglio di tenere sempre gli occhi aperti, anche se solo hai una relazione di convivenza, anche se una volta qui ti senti inspiegabilmente un nuovo e desiderato “Rodolfo Valentino” o per usare un paragone più moderno un “George Clooney ai Caraibi” o per essere un po’ cattivo: un “Latrin Lover” come mi diverto a chiamare gli italiani, come me, che dopo molte primavere e un inzio, o una obesità conclamata e causata dalle troppe paste asciutte, si sentono repentinamente avere 30 anni di meno, e pensano di essere stati catapultati chissà grazie a quale stregoneria (Io la chiamo Euro) in una piscina nel film di “Cocoon” https://youtu.be/tiJ0OglP54c, e non più nella piscina di una villetta ai Caraibi. E ti consiglio di rivolgerti a un bravo avvocato e fare un matrimonio in separazione dei beni, lo stesso avvocato potrà anche seguirti per le pratiche di residenza, ma ricordati sempre della nonna: “Bacco…Tabacco… e Venere.” Il mio, integerrimo vicino di villetta, nonché mio Maestro e Consigliere, mi ha appena detto: “Da che pulpito…etc”… gli ho risposto, che sbagliando si impara… e ora mangio anche meno pasta, mi faccio cucinare il riso e sono rientrato nel peso forma, quindi sono meno “Latrin” e molto più “Lover” e soprattutto so meglio come investire non solo in soldi, ma anche in sentimenti.

 

 

NB: SIA PER IL PENSIONATO CHE PER IL RENTISTA IN CASO DI FAMILIARI A CARICO:

PER OGNI FAMILIARE A CARICO ALLA RENDITA BISOGNA AGGIUNGERE 250 USD.

QUINDI PENSIONATO CON MOGLE NON DOMINICANA A CARICO, REQUISITO: 1.500 USD + 250 USD= 1.750 USD

RENTISTA CON MOGLIE NON DOMINICANA A CARICO REQUISITO: 2.000 USD + 250 USD = 2.250 USD

RENDITA 

Cosa ti Manca?

o cosa aggiungere alla tua piccola pensione o alla tua piccola rendita per arrivare ai fantomatici 2.000 USD al mese (cifra target) richiesti dal Governo della RD ?

Che peraltro, secondo la nostra ventennale esperienza, serve per vivere nell’agio in coppia, in questo paese, fittare una casa, pagarsi una assicurazione medica che qui serve perchè la sanità è privata ed è di ottimo livello, ma questo argomento verrà affrontato in seguito, ora ti anticipo i costi per il seguro medico: circa 20 euro al mese/persona, in media, a seconda della tua età anagrafica e del limite di copertura annuale che desideri e opzioni che intendi includere.

Quindi che tu decida di ottenere una residenza oppure di pagare una multa ogni volta che esci devi avere i soldi necessari per vivere qui

Dove potrai acquistare una villetta o un appartamento o prenderli in fitto

Convocazione Asta TITOLI BANCA CENTRALE REPUBBLICA DOMINICANA 11 Gennaio 2017

http://www.dominicanbanking.net/wp/?page_id=17

http://www.bancentral.gov.do/instrumentos_inversion/notas_convocatoria.pdf?utm_source=CONVOCATORIA+NOTAS+BCRD+%285%29..&utm_campaign=CCINFO+%232&utm_medium=email

TITOLI DI STATO IN PESOS:

DEL BANCO CENTRAL DE LA REPUBLICA DOMINICANA CON LIQUIDAZIONE DELLE CEDOLE SEMESTRALE

10% ANNUO SCADENZA 2021 

11% ANNUO SCADENZA 2024

RISULTATI DELL’ASTA: http://www.dominicanbanking.net/wp/?p=165

República Dominicana coloca Bonos Soberanos por US$1,000 millones

22/01/2016

La colocación se realizó a un plazo de 10 años y a una tasa de 6.875%.

El cierre de la transacción se realizó en New York, sirviendo como agentes líderes de la transacción los bancos de inversión J. P. Morgan y Deustche Bank; y Banreservas como co-manager.

Oh oh … y esa vaina ?

Sorgente: República Dominicana coloca Bonos Soberanos por US$1,000 millones